22/03/2017 cedolare secca per i contratti commerciali

news__57372120.jpg

Cedolare Secca anche per i Contratti di Locazione  Commerciali.

 Oggi la cedolare secca si applica solo ai contratti per immobili residenziali, ma un Governo più attento potrebbe estenderla anche agli immobili commerciali/Industriali. 
I contratti commerciali sono ancora regolati dalla legge del 1978 (ormai arcaica), che impone contratti di 6+6 a canone invariato tranne l'Istat.  Poi a questo si aggiunge una tassazione abnorme tra Irpef, Addizionali Irperf, Imu, Tasi, arrivando ad erodere quasi il 70% dei canoni percepiti.  
Ed ecco che allora assistiamo ad una situazione irreale, Immobili Industriali, locali Commerciali, Uffici, chiusi e abbandonati, con l'aumento di degrado e insicurezza. 
Se invece tutto ciò cambierebbe, si potrebbe ottenere un maggiore incontro tra domanda e offerta, prezzi di locazione più accessibili e tanti potrebbero avviare nuove attività, con benefici per tutti (locatori, inquilini, Stato)
I giovani in cerca di lavoro potrebbero essere invogliati per intraprendere un'attività, maggiori consumi e Pil che cresce. Purtroppo invece, oggi la realtà è diversa.
La soluzione è semplicissima, nulla di trascendentale, ci vorrebbe da parte del Governo un pò di lungimiranza, non bisogna essere dei geni per ovviare a tutto ciò:
- Derogabilità della Legge sull'equo canone per tutti e non solo per le locazioni con canone annuo superiore a € 250.000,00 (come ora previsto ) e la cosa più incentivante  “CEDOLARE SECCA “  per I CONTRATTI DI LOCAZIONE COMMERCIALE. 

Se si fanno due semplici conti, i vantaggi sarebbero per tutti: STATO-LOCATORI-INQUILINI